Free thoughts, free questions

All’attrazione associamo emozioni positive, alla repulsione sentimenti negativi. Perchè? La scienza tenta di dimostrarci come queste due forze siano complementari, neutre e sullo stesso piano. Eppure queste due forze scatenano in noi sentimenti opposti. Perché? Forse che l’attrazione sia una forza destinata a prevalere, modellata dal nostro profondo desiderio d’unione, per quanto tale processo porti a una distruzione dell’individualità?

 

La volontà razionale esercita una sorta di inibizione sugli impulsi emotivi, oppure, semplicemente, ne modifica l’output?

 

Noi semplici individui siamo diversi dai monaci buddisti in termini di predisposizione al cambiamento, di plasticità mentale? In che modo pratiche quotidiane radicalmente diverse influenzano la capacità di rispondere efficacemente al cambiamento nella vita di tutti i giorni?

 

What’s the meaning of “seeing more clearly”?

Is it about a mind’s quality, rather than The Quality of mind? Mind’s quality is clearness. Think at the blue sky. Clearness doesn’t mean that what you think is universally best. It means it is best to you, to you world, and you are the world, as Krishnamurti would say. Clearness ultimately doesn’t rely on thoughts; it stands on its own feet. That quality of the mind gives a chance to be successful not because of what you’re saying or what you’re thinking, but much more because of who you are.

 

Perché a volte fermarsi a misurare le cose risulta terapeutico?